miércoles, 16 de mayo de 2012

Era stato tutto pronosticato e il IV Segreto di Fatima 3 ed ultima Parte

collegamenti precedenti attraverso i link:
 http://eugeniosiragusa.forumitalian.com/t1324-era-stato-tutto-programmato-e-il-iv-segreto-di-fatima-prima-parte e seconda parte
http://solexmalidiomauniversale.blogspot.it/2012/04/il-piu-grande-contattato-di-tutti-i.html I Parte
http://solexmalidiomauniversale.blogspot.it/2012/05/il-piu-grande-contattato-di-tutti-i.html II Parte

Era all'inbrunire. Un gruppo di uomini, donne e bambini uscivano da uno degli edifici bianchi verso una piattaforma circolare che si estendeva davanti. Uscivano in silenzio o parlavano fra se quietamente. Istintivamente alzavano gli occhi al cielo scrutando le stelle, cercando di scoprire se qualcuna emanava una luminosità particolare o descriveva qualche movimento inconsueto che potesse essere preso come segnale. C'era la luna piena e la campagna odorava di terra in un gorgoglio di germinazione. Era un notte alchemica. Una notte che conoscevano in modo speciale gli Iniziati di tutte le epoche sul Pianeta Terra.
Attorno alla piattaforma si estendevano campagne scure e pianeggianti. Non si udiva nemmeno il volo degli uccelli notturni. Il vicino bosco di querce si era quietato. Nessun rumore.
All'ora solare la luna era piena, una stella si mosse nel Quadrante-Est del cielo. Subito fu scoperta da tutti quelli che stavano riuniti e davanti ai loro occhi, descrisse rapidamente la traiettoria del Sole, da Est a Ovest, piccolissima con un luccichio bianco splendente. Quando stette sopra la verticale della piattaforma si fermò e incominciò discendere ingrandendosi come un fascio di luce proiettata. Per alcuni secondi, stette sopra le teste dei fratelli riuniti. Nessuno parlava. Nessuno gridò.
Stavano in silenzio guardando il cielo estasiati. L'astronave si fermò un poco lievitando sopra le loro teste. Non emetteva nessun suono percettibile. I più sensibili captarono un sibilo famigliare identico da lungo tempo al passaggio e nella vicinanza delle navi per i cieli del Pianeta. Il disco era di ridotte dimensioni, circa dodici metri di diametro, con due livelli, discoidale, trasparente e raggiante come un diamante fiammeggiante. Subito l'astronave fece un movimento laterale, come la caduta di una foglia mossa da un dolce vento e si collocò al bordo Est della piattaforma, senza smettere di lievitare. In quel momento si formò un'apertura laterale e apparve la figura dell'ANNUNCIATORE, avvolta da un riflesso dorato proveniente dall'interno della nave. Alzò la mano in segnale di saluto, sorrise e si dirisse verso il gruppo di persone che lo aspettava per dargli il benvenuto.
Il precursore li riconobbe uno ad uno, abbracciò strettamente, diede loro i tre baci della pace chiamandoli per nome.
La luce dell'astronave illuminava la piattaforma, attraverso la campagna, espandendosi in ogni direzione. Tutti sapevano, nel loro intimo, che il Precursore era giunto finalmente; che aveva adempiuto alla promessa. Tutti sapevano che l'Annunciatore ed Eugenio Siragusa erano la stessa persona. Ma quello che era sceso dall'astronave, non aveva le sembianze di Eugenio Siragusa. Telepaticamente, Egli lesse i loro pensieri e rispose a loro:  
Vi promisi che sarei venuto a voi e che mi avreste riconosciuto prima del ritorno del MAESTRO. Bene, sono ritornato e sono con voi. Entriamo in pace e rallegriamoci insieme in questa ora “.
Egli dirisse i suoi passi verso la casa. Dietro di Lui entrarono tutti nell'interno del Tempio, salendo i tre scaloni di pietra dell'entrata. Il Tempio era illuminato come un falò e la luce entrava a raggi dalle dodici porte. Tutti si videro avvolti da una fiamma comune, in un sentimento comune : Era la fiamma Solare di Cristo, il sentimento radice della Tribù dell'Aquila, della Stirpe di Giovanni L'Evangelista.
                  Ashtar Sheran. Il Volto astrale. Foto mostrata da Eugenio Siragusa nel 1962
                                          http://www.youtube.com/watch?v=gH3dThYcY1s

          
          Ho visto interessante questa considerazione di un eminente studioso:     
L’apparizione di Elia nella Bibbia viene profetizzata prima della venuta del Messia ebraico, ma Gesù sostiene che questa profezia si fosse già compiuta quando Elia apparve come Giovanni Battista (Matteo 17,9-13). Un’altra profezia biblica sostiene che quando il Messia sarà sul punto di apparire: “sorgerà Michele, il gran principe, che vigila sui figli del tuo popolo” (Daniele 12,1). Molti cristiani hanno interpretato questa seconda profezia come un’indicazione che l’Arcangelo Michele sarebbe stato l’annunciatore della Seconda Venuta di Cristo, poiché come Dio inviò Elia nelle vesti di Giovanni Battista per annunciare la prima venuta di Cristo sulla Terra, Egli invierà allo stesso modo Michele alla fine dei tempi per proclamare la sua Seconda Venuta. Questa apparizione, le tradizioni non lasciano adito a dubbi, avverrà su un “monte”. Gli ebrei sono sicuri che il luogo sarà il Monte Sion, dove si ergeva il Tempio di Salomone. Ma per i cristiani la cosa era incerta e da ciò derivano le apparizioni di San Michele sui diversi monti d’Europa nel Medioevo. Nei pressi del Mont Saint-Michel la foresta di Scissy, allora non ancora invasa dal mare, era sede di due tribù celtiche, che utilizzavano la roccia per i culti druidici. Secondo l'abate Gilles Deric, uno storico bretone del XVIII secolo, il santuario era dedicato a Beleno, il dio gallico del Sole (Mons vel tumba Beleni, ossia "Monte o tomba di Beleno"). Il SALVATORE, il nostro DIFENSORE, è dentro di noi.

Questo è il mio pensiero, e per quello che possa testimoniare, portandomi a delle ricostruzioni che riconduco anche   a delle profezie che collegano quanto appena detto.
Per me si tratta deL monte “'Etna” in sicilia, teatro di tanti incontri tra Eugenio e Loro, i supremi Comandanti delle Forze Interplanetari operanti sul pianeta terra. E proprio il primo incontro, avvenuto nel 1962, il 30 di aprile, che Eugenio dice di aver incontrato quello che viene definito l'Arcangelo Michele, Ashtar Sheran, consegnandogli la prima comunicazione ufficiale a tutti gli abitanti della terra, e Annunciandogli proprio l'evento atteso: La Seconda Venuta di Cristo...

DAL CIELO ALLA TERRA

FIGLIUOLI MIEI RICORDATE:

IO HO DETTO CHE SAREI RITORNATO IN MEZZO A VOI.
RISVEGLIATEVI IN ME PERCHE' E' VERO CHE IL MIO SPIRITO SANTO E' GIA' NELLA LUCE DEI VOSTRI CUORI.
AMATEMI ED AMATEVI GLI UNI CON GLI ALTRI IN PACE O IN ALLEGREZZA DI SPIRITO PERCHE' E' PURE VERO CHE IL REGNO PROMESSO E' GIA' DIETRO LE PORTE DI QUESTO TEMPO.
DAL CRISTO VOSTRO SIGNORE PER BOCCA DI COLUI CHE AMO E CHE PER AMOR MIO AMA TUTTI VOI.

DAL CIELO ALLA TERRA 
PER LA GLORIA DI DIO.
IN FEDE
EUGENIO SIRAGUSA
Catania, 12 Settembre 1963


INVOCAZIONE:
PADRE, DOLCISSIMO PADRE MIO SOAVE LUCE DELL’ANIMA MIA
PERDONAMI ED AIUTAMI RIPOSA QUI SUL MIO CUORE
IO TI AMO, TI AMO, TI AMO.
Amen
                 

Continuando, il caso non esiste e non ci possono essere dubbi, era stato tutto pronosticato,dovevamo solo aspettare e ricondurre gli avvenimenti a quanto da tempo si doveva manifestare.

Infatti:

                                DALLE PROFEZIE DI PAPA GIOVANNI XXIII

...Quando l'Islam sarà diviso, e i figli di Maometto lotteranno contro i figli di Fatima, i più segreti, dell'Asia in fiamme, tra questi ultimi, con nuovo volto, l'uomo dalla tunica gialla sarà riconosciuto.
I figli di Maometto vinceranno, il nome di Fatima sarà riconsacrato, e il sangue del crudele bagnerà il deserto.
Dalla piccola isola nel Mediterraneo partirà il grido del nuovo cavaliere. E le navi dalle false bandiere saranno affondate. Il primo giorno d'Europa”...

Tutti ingredienti, che compongono uno scenario chiaro e delineato, da questa parte del mondo è dove si gioca i futuro dell'umanità e dove nasce l'opportunità di mettere in salvo quanto può rimanere di buono...

Ancora su certe previsioni e dichiarazioni:

Tarcisio Bertone, Segretario di stato Vaticano :  
..."Fatima è il nome della figlia prediletta di Maometto. Vittorio Messori non è un neofita. Sa quello che dice e scrive. Fatima per gli sciiti ha un ruolo mariano. E' legata all'Apocalisse. Gli sciiti sono persuasi che Fatima sia un santuario che i cattolici hanno scippato ai musulmani. Se una “bianca e splendente Signora” appare là vuol parlare ai musulmani, non ai cristiani. Agca, nel suo delirio di onnipotenza, era convinto di aver avuto quasi una missione da Dio. “Io ho sparato per uccidere”. “Chi è Fatima per voi”? pare abbia domandato al Papa nel carcere di Ribibbia nel 1983. Per ben due volte, andando in sopralluogo a Fatima con un cameraman del TG1, abbiamo notato degli arabi, ma come fossero in quel luogo di nascosto. Si muovevano rapidamente per non destare curiosità e sospetti. Abbiamo le immagini. Come ha detto lei alla presentazione del “Segreto”, “siamo di fronte alla più profetica delle apparizioni moderne”. Fatima ha una valenza religiosa e politica"...

Sanno, tutti sanno, tutti conoscono...Fatima e le apparizioni mariane, l'Apocalisse e la Vergine legata a quest'ultima e al suo autore:


Daniel Réju, giornalista francese esperto di profetologia:
"C'è una successione,un'armonia ,una parentela tra i fenomeni mariani, non solo internamente alla loro serie, ma anche tra questa serie e tutto il contesto della rivelazione e del vangelo. Fatima è giustamente un anello importante della catena...il cui senso essenziale è già prefigurato nell' Apocalisse di S.Giovanni, sotto il simbolo della donna rivestita di sole"... 
..."Sotto molti aspetti possiamo scoprirvi segni annunciatori di un nuovo mondo, dove religione e Dio non avranno più lo stesso significato, un mondo che sarà quell dell'Acquario, con uomini più responsabili e coscienti, e di conseguenza, più liberi.
Gioacchino da Fiore, monaco abate, imbevuto di pensiero giovanneo, morì nel 1202, dopo aver creato la Congregazione di Fiore, che si perpetuerà fino al XV secolo.
Seguace di una concezione basata sull'evoluzione ciclica del mondo - opposta a quella della Chiesa che si considerava stabilizzata ad vitam aeternam - Gioacchino ci ha lasciato un sistema esoterico che influenzò numerose scuole di pensiero nel senso stesso della Chiesa e dei "commentatori dell'Apocalisse". Ma soprattutto, vivendo nell'era del Figlio, succedutasi quella del Padre, previde quella dello Spirito Santo, con la venuta dell 'Antecristo.
Le sue profezie - rifiutava la qualifica di profeta, attribuendosi solamente il dono della comprensione - creano un paesaggio evocante l'era dello Spirito Santo con il suo culto puramente spirituale.
Quest'uomo straordinario ed irrequieto, ponendosi in linea con il Vangelo Eterno di Giovanni, annunciava e descriveva con cura la nuova era dell'Acquario ed il suo rinnovato spirito religioso.
L'eminente erudito Paul le Cour ha dedicato un'intera opera intitolata L'Ere du Verseau a questa nuova età. In questo libro, tra le altre cose, sostiene che il testo sacro a cui si riferirà l'umanità nella nuova era, sarà proprio il Vangelo di San Giovanni, e si impegna in una minuziosa riflessione futurologica nel capitolo intitolato "L'Età dell'Oro"...

CHI HA ORECCHIE, ASCOLTI.

IL RINNOVAMENTO DEL MONDO NASCERA' NELLO SPIRITO GIOVANNEO.

DALLA TERRA BENEDETTA DA DIO, “LA GALILEA DEI GENTILI”, SORGERA' NEL TRIONFO DELLA GIUSTIZIA, IL PRINCIPALE PILASTRO CHE DOVRA' SOSTENERE IL COSTRUENDO EDIFICIO DEL NUOVO MONDO. TUTTO CIO' CHE NON SOPPORTERA' LA SUPREMA LEGGE, SCATURENTE DAL NUOVO PATTO, VERRA' POSTO SOTTO SEVERO GIUDIZIO E CONDANNATO ALLA SECONDA MORTE. LE MILIZIE CELESTI SONO GIA' ALL'OPERA ILLUMINATE E SORRETTE DALLA POTENZA DELLO SPIRITO SANTO. I BEATI, VAGLIATI E PROVATI, NASCONO E CRESCONO FORTIFICATI NELLO SPIRITO PER ESSERE DEGNI EREDI DEL NUOVO POPOLO DI DIO E DEL SUO CELESTE REGNO IN TERRA. LO SPIRITO GIOVANNEO, CONSOLATORE E MESSAGGERO, HA GIA' PARLATO SUL PECCATO PER NON AVER CREDUTO, E SULLA FINE DEL MONDO.STURATE LE ORECCHIE ED APRITE BENE GLI OCCHI SE VOLETE PORVI IN SALVEZZA.GUAI A VOI, FIGLI INGRATI E DEGENERI, PERCHE' IN VERITA' VI DICO: “SARETE BATTUTI ED ESILIATI DAL REGNO DELLA LUCE SINO A QUANDO NON PIEGHERETE LE VOSTRE SCHIENE AL SUPREMO BENE DELLA GIUSTIZIA, DELL'AMORE E DELLA PACE DEL VERO ED UNICO PADRE: DIO”. 

IL CONSOLATORE 
Nicolosi, 19 Ottobre 1978
Eugenio Siragusa

L'unione è evidente e segue la disposizione del Cristo-Gesù tra lo spirito Giovanneo e la Madre Celeste Maria. Lo spirito Giovanneo che si Manifesta in questo tempo, la presenza nei cieli profetizzata della milizia angelica che accompagna la Vergine Santa, ...l'uomo che scende dal monte, e il monaco santo profeta...Tutto un disegno, un piano Divino, che deve essere testimoniato e reso pubblico, affinché nessuno possa essere non consapevole della realtà operativa che si è resa palese nel XX secolo.


PROFEZIE DI PAPA' GIOVANNI
SULLE MANIFESTAZIONI DELLE POTENZE CELESTI


«...Ma anche grandi processioni e la Bestia Vergine scenderà in Terra. Non la vederete nella grotta, ma in un cuore che rivivrà. Dalle tenebre porterà una parola che tutti capiranno.
E' tempo delle lettere.
Allora scenderà dal “monte” il santo scalzo e scuoterà il regno, dinnanzi alla tomba dello scalzo, benedetto dalla Vergine Santissima.
Ascoltate le sue parole.
Maria Santissima, figlia e madre di Dio, Signora del tempo futuro, chiama a raccolta i tuoi figli dalle campagne, affinché abbattano le due Babilonie.
E una sia Madre, come unica sei tu.
La terra distruggerà il cemento e di terra sarà, Regina, la tua nuova Chiesa. E sulla terra il grano, per la fame dei tuoi popoli, fiore sul suo nuovo altare. Amen».

«Attendete il segno di Giovanni. L'agnello è pronto. Segnatevi sette volte con la mano stanca e aspettate. La luce viene ancora da Occidente».


«Oggi la Vergine appare.
Nessuno ascolta la sua parola
perché come sempre la dolce
appare agli umili.
Gli umili possono ascoltare
e gli umili sanno capire.
Solo gli umili sanno trovare
le parole semplici tra i fiori
per testimoniare in sincerità.
Madre Santissima Immacolata
che scendi sulla Terra tra le rose
e parli per chi non vuole udire.
Madre Santissima dal cuore aperto
non sei una statua di carne
né un sogno ne una paura come si dice.
Tu sei viva per chi è vivo
e al mondo parli scegliendo i semplici.
Ma tu sai anche perdonare».

(Dalle profezie di Papa Giovanni)




PROFEZIE DI PAPA' GIOVANNI SUI DISCHI VOLANTI

«...Le cose della Terra, dei rotoli, parleranno agli uomini delle cose del cielo.
Sempre più numerosi i segni.
Le luci nel cielo saranno rosse, azzurre, verdi, veloci. Cresceranno.
Qualcuno viene da lontano, vuole incontrare agli uomini della Terra.
Incontri ci sono già stati. Ma, chi ha visto veramente, ha taciuto. …
...Sarà allora che Noè inizierà a costruire l'ultima Arca. Ma non conoscerà le acque, grazie alla parola di chi non si sa, "ma fa tremare i potenti, quando scende del monte"...»

«...Il settimo anno cade il settimo velo di Salomone, ma non esiste imperatore, non esiste chi sappia alzare la spada e recidere il collo di Giovanni. Il tempo è vicino».

«...E altri vicino alla Newa uccideranno. Oggi dal fiume finalmente illeso esce il corpo mai ritrovato del monaco santo (Rasputin). E i suoi figli segreti pregando nell'arca si conteranno».

(Dalle profezie di Papa Giovanni)

Un chiarimento d'obbligo per ARCHE...:Vedo che questo concetto, a mio titolo personale, è stato frainteso quando è riportabile a luoghi o posti. Quindi non essendo riportabile a luoghi o posti, ben specifici, si deve realizzare nei concetti Universali, che condivisi, più spiritualmente che fisicamente, fanno crescere i valori di comunione fra tutti coloro che si identificano dentro un'unica fiamma, esattamente come riportato all'inizio della nostra ultima parte.


 Mikail e Giovanni” scenderanno sulla terra. Le urne aperte nelle segrete sotto il tesoro e si scopriranno i passi del primo uomo.Il grande fratello d'Oriente farà tremare il mondo della croce capovolta senza gigli.Il nuovo padre gli andrà incontro ma lascerà orfana la Madre.Ma prima delle parole di vera Scienza il segreto dell'arma che distrugge le armi.
(Profezie di Papa Giovanni)



Foto per gentile concessione di Mirella Greco
Tributo ad Eugenio Siragusa :Oltre il velo di Maya


DAL VERBO CRISTICO

AFFINCHÈ TU, DILETTO MIO SERVO, ABBI PIENA CONOSCENZA DELLA VERITÀ ESSENDO IL TEMPO DELLA MIA GLORIA NEL MONDO VICINO.
TU SEI STATO IL MIO PRECURSORE ADESSO, NEL TEMPO DELLA VISITAZIONE ALL'UMANITÀ; MA TU LO SARAI DI NUOVO, QUANDO L'ALBA SORGERÀ: DI QUELLA GRANDE EPOCA DELLA QUALE TI HO PARLATO. TUTTAVIA, ALLORA, GLI UOMINI NON TI CONOSCERANNO, AD ONTA CHE TU SARAI CONSCIO CHI TU VERAMENTE SEI, POICHÉ QUEST'ULTIMA PROVA NELLA CARNE CHE TI ASPETTA, DEVE DIVENIRE LA PIETRA FONDAMENTALE DELL'EDIFIZIO DELL'ANNUNZIANTESI REGNO DELLA PACE. AVVERRÀ BENSÌ CHE GLI UOMINI, IN QUEI TUOI TEMPI DI VITA TERRENA DI ALLORA, BEN POCO SI CURERANNO DELLA TUA PAROLA, MA QUESTA VERRÀ IMPRESSA LORO, NELL'ANIMA, A CARATTERI ROVENTI, AFFINCHÈ CIÒ NON DI MENO ABBIANO A SENTIRLA, QUANDO SI SARANNO LIBERATI DAL CORPO.
ORA QUESTA TUA PAROLA SARÀ LA MIA PAROLA, ED IO CHIAMERÒ A RISPONDERE CHIUNQUE L'AVRÀ ASCOLTATA E POSTA IN NON CALE.
SII BENEDETTO E SIANO BENEDETTE LE COSE E LE ANIME CHE IN TE CREDERANNO PER AMOR MIO.
AMEN.

EUGENIO SIRAGUSA
Catania, 05 Novembre 1966



Il testimone, il discepolo, il messaggero.
Il testimone di questo tempo apocalittico
e del Padre Glorioso entrambi assetati di
Giustizia.
filippo bongiovanni



  

 

 ****************************IL IV SEGRETO DI FATIMA***********************

Una piccola introduzione: La Madonna nelle sue apparizioni,ci indica un periodo particole dell'evento che Cristo-Gesù ci lascia come un'altra delle tre disposizioni:

Isje (Ida) Johanna Peerdeman nacque il 13 agosto 1905 ad Alkmaar, in Olanda. Suo padre lavorava come rappresentante di tessuti. La madre morì quando Ida aveva solo 8 anni. Lei era la più piccola di cinque figli e da quel momento venne cresciuta dai suoi fratelli.
All’età di 12 anni ebbe il suo primo incontro con la Madonna: mentre stava tornando a casa dalla confessione vide la figura luminosa di una donna. La ragazza riconobbe in quella figura la Beata Vergine Maria. Era il 13 ottobre 1917, lo stesso giorno dell’ultima apparizione di Fatima in cui si verificò il Miracolo del Sole, ma Ida questo non poteva ancora saperlo.Le Apparizioni e i Messaggi della Signora di Tutti i Popoli iniziarono il 25 marzo 1945(GIORNO DELLA NASCITA DI EUGENIO SIRAGUSA). Ida allora aveva 40 anni, non era sposata.
La Vergine raccomandò di lavorare tutti alla "grande opera del mondo"."Essa(la preghiera) è stata data affinché possa essere implorata per il mondo la venuta dello Spirito di Verità" (20.09.1951); "Non puoi comprendere il grande valore che avrà. Non sai ciò che il futuro ha in serbo" (15.04.1951). Maria promette ancora: "Tramite questa preghiera, la Signora salverà il mondo"


                                                               Signora di Tutti i Popoli


Il IV Segreto  di Fatima, nasce da una serie di dichiarazioni che Eugenio mi fece personalmente nel 1988. In qualche precedente nota, ho parlato e testimoniato sulle Apparizioni di Borrello (ct), preparandovi alla vera e propria Rivelazione:
http://solexmalidiomauniversale.blogspot.it/2012/04/il-messaggio-della-madre-celeste.html Messaggio madre
http://solexmalidiomauniversale.blogspot.it/2012/04/mi-chiedono-di-miryam-la-madonna-la.html La madre

IL luogo di Borrello è il luogo legato a Fatima, la manifestazione che Lucia Do Santos, la veggente    custode dei segreti e dei segni, che avrebbe dovuto collegare per Rivelare il Terzo segreto e riconoscere la disposizione che Cristo-Gesù lasciò detta.
Nel Terzo Segreto,
La Madonna rivela a Lucia esattamente quanto potete leggere,subito dopo un'altra SCONCERTANTE RIVELAZIONE, CHE SI COLLEGA A FATIMA E ALLE PROFEZIE DI PAPA GIOVANNI XXIII, CHE RIGUARDA LA PRESENZA DI CHI VIENE DA LONTANO PER INCONTRARE GLI UOMINI DELLA TERRA. Il terzo segreto di Fatima, abilmente manomesso dalla Chiesa, perché a suo dire L'umanità non è  preparata, ingannando l'opinione pubblica,per renderla sempre manipolabile e schiava ai suoi controlli...

MESSAGGI DELLA SANTA VERGINE MARIA A MYRNA NAZZOUR Soufanieh (Damasco, Siria) 

Nota importante:LA VEGGENTE RICEVE I MESSAGGI IN ARABO.

Quinta Apparizione
Quarto messaggio della Santa Vergine
Giovedì 24 Marzo 1983 - ore 21h 30
"Figli miei, la mia missione è terminata.
In questa notte, l'angelo m'ha detto "tu sei benedetta tra tutte le donne".
E io potei solo dirgli "io sono la serva del Signore".
Io sono contenta.
Non posso dirvi "i vostri peccati vi sono stati rimessi".
Ma il mio Dio lo ha detto. Fondate una chiesa.
Io non vi ho detto "costruite una chiesa".
La chiesa che Gesù fondato è una Chiesa Una, perché Gesù è uno.
La Chiesa è il regno dei cielo sulla terra.
Colui che la divise ha peccato,
e colui che gioisce della sua divisione ha peccato lo stesso.
Gesù la costruì; era molto piccola.
E quando crebbe fu divisa.
Colui che l'ha divisa non ha amore in lui.
Riunitevi.
Io vi dico; pregate, pregate e pregate.
Come sono belli i miei figli quando implorano inginocchiati.
Non abbiate paura, io sono con voi.
Non dividetevi come sono divisi i grandi.
Voi insegnerete alle generazioni la Parole di unità, di amore e di fede.
Pregate per gli abitanti della terra e del cielo.

Gli abitanti del Cielo..!? Certamente, non possiamo non associarla a quanto Papa Giovanni profetizza, come precedentemente abbiamo letto. Oppure su quanto altre volte  I Veggenti ci hanno narrato da dove proviene La vergine Santa e da chi è accompagnata.

 http://solexmalidiomauniversale.blogspot.it/p/il-messaggio-di-fatimaportogalloe-la.html Messaggio Completo
 http://www.eugeniosiragusa.it/messaggi/item/il-testo-del-segreto?category_id=13 Messaggio Completo

          La Parte omessa del Messaggio di Fatima:
Secondo il Prof. Francisco Sanchez Ventura Y Pasqual, avvocato e cattedrato spagnolo afferma che la versione diplomatica del 3° segreto è incompleta.

La parte mancante del segreto è quanto segue:
"Ed in quel tempo
(II metà del XX secolo)
...Esseri cosmici verranno sulla Terra
da lontani lidi dell'Universo

nel nome di "DIO... 
                 Foto eseguita nel 1975 dall'operatore del C.S.F.C. Antonio Giannuzzi.                                                                   
                Chiaramente si nota in cielo un numero...76. Siamo in pieno secolo XX                                                      

Da questa "rivelazione" ci fu poi una affermazione di Padre Balducci sul TIMES di New York nel quale diceva:
"La fede in Cristo non è incompatibile con UFO ed extraterrestri"
Padre Corrado Balducci, della congregazione per l'evangelizzazione dei popoli, teologo molto stimato in Vaticano e amico personale del Papa, ammette l'esistenza degli alieni, precisando che non c'è alcun contrasto fra il fatto di credere negli extraterrestri e la fede in Cristo.
Balducci riferisce nell'intervista di un passaggio del Nuovo Testamento in cui S.Paolo parla di Cristo come Re dell'Universo, e non come Re del Mondo.
"Questo significa, precisa il teologo, che ogni cosa nell'Universo, compresi gli extraterrestri, sono conciliabili con Dio"
Per un attimo parliamo di date,e colleghiamoci ai futuri eventi che toccano da vicino l'umanità. La fine del mondo,(anche se abbiamo detto cosa bisogna intendere per fine del mondo) la profezia Maya del 2012 e infine la Madonna parla della seconda metà del XX secolo.

http://eugeniosiragusa.forumitalian.com/t1319-la-fine-del-mondo
La Fine del Mondo

http://solexmalidiomauniversale.blogspot.it/2012/01/la-fine-del-mondo.html
La Fine del Mondo


Leggete attentamente...!!
Dialoghi con Eugenio Siragusa Nicolosi del 1978 :
    D)Alcuni, deducendo date delle profezie di Nostradamus e della Grande  Piramide d'Egitto, dicono che la grande catastrofe sarà verso l'anno 2.000, che ne pensa lei ?
  • R) Il processo già è iniziato nel 1917. Noi sappiamo che questo processo è il preludio di una condanna o di una soluzione. Il mondo si sbaglia sulle date. Avete attraversato la soglia dell'anno 2.008, anche se non lo credete. Vi leggerò un comunicato ricevuto da Adoniesis, al riguardo, pochissimo tempo fa...
  • 1,978 D.C. : Sbagliato ! E' più giusto dire 2.008 dall'evento della nascita di Cristo. Se potete interrogare lo “ZED” che è posto giusto nella Piramide di Cheope, vi renderete conto dell'ora esatta del vostro tempo, però per il momento questa possibilità non vi può essere concessa. In un prossimo futuro comprenderete il perchè. Possiamo dirvi che lo “ZED” è un radiatore cosmico, un memorizzatore, un deposito delle idee divine, un sincronizzatore, programmatore di quello che è in basso, in relazione con la volontà che è in alto. Sul vostro pianeta esistono, da remoto tempo, vari “ZED” ed in ognuno di essi s' irradia la luce della Suprema Intelligenza del cosmo, le intenzioni dell'Idea Creativa. Da loro si estraggono i programmi che si sono sviluppati, che si sviluppano, e che si svilupperanno sul vostro pianeta “.
          Per Adoniesis
          Eugenio Siragusa

          Nicolosi novembre 1978

Ritornando al messaggio di Fatima:

http://www.facebook.com/note.php?note_id=187179984663048
Fatima per non dimenticare


In più occasioni ho parlato di questo evento,quello di FATIMA fin dai primi numeri nella pubblicazione attraverso l'organo ufficiale dell'opera dEUGENIO in tutto il mondo...LUCIA DO SANTOS per quello che riguarda FATIMA, e tutti gli altri protagonisti di questo evento, da MONS.LORIS CAPOVILLA Segretario particolare di PAPA GIOVANNI XXIII profondo conoscitore del messaggio, lo lesse. IL CARD.SILVIO ODDI allora Presidente della C.E.I. e profondo conoscitore del Messaggio, lo lesse. MONS. CORRADO BALDUCCI profondo conoscitore e fervente assertore della presenza sulla terra di esseri provenienti di altri mondi e legati agli eventi dei due soli di FATIMA. MONSSTANISLAO DZIWISZ, oggi CARD. Segretario particolare di PAPA GIOVANNI PAOLO II furono tutti contattati e incontrati data la gravità degli eventi che avrebbero colpito l'umanità. Le indicazioni e le disposizioni da trasmettere da parte di EUGENIO per tutti questi protagonisti fu chiara ed inequivocabile, così come per CONCHITA GONZALES la VEGGENTE di San Sebastian di GARABANDAL Spagna legata agli eventi delle apparizioni della VERGINE, apparsa a Lei ed altri suoi coetanei negli anni "60. Parlai personalmente con Lei, dopo che ricevette una nostra missiva, dove la esortavamo con un volere ben preciso da parte di EUGENIO a prendere in seria considerazione la gravità in cui si trovava il mondo. Non prestò molto caso e anche come era accaduto con LUCIA di FATIMA, la cosa cadde nel nulla...!!


Stralci della lettera preparata personalmente con Eugenio Siragusa e consegnata  allo stesso modo a Lucia do Santos  nel monastero  di Coimbra  Portogallo  nell' agosto 1989.
 ..."Lucia, sorella amatissima,oggi questo e ciò che il cielo vuole...Rivelare al mondo intero, con la tua presenza al nostro fianco, fisica, morale e spirituale,il contenuto del III Segreto, del Messaggio di Fatima. Occultato, per inganno dal Potere Diabolico delle Religioni della Terra... Lucia, sorella cara,la nostra disponibilità è totale..."

 Stralci della lettera preparata personalmente con Eugenio Siragusa e fatta pervenire per posta certificata e confermata da Conchita Gonzales telefonicamente, attraverso il colloquio  mio personale avvenuto con Lei, nel Giugno del 1990.
..."Amatissima sorella Conchita. I LORO (LE POTENZE CELESTI) AMMONIMENTI sono chiari e inequivocabili, che evidenziano pienamente il periodo dell'Apocalisse che stiamo vivendo, i tempi di Giovanni l'Apostolo e della Sua presenza nel mondo...Tutto questo è collegato a quanto la Madonna ti ha detto, riferendosi al grande castigo per l'umanità. Indicandotelo con il nome che inizia con la lettera "A"(A come asteroide)"...

http://solexmalidiomauniversale.blogspot.it/2012/05/da-sotto-il-moggio-alla-luce-eugenio.html
"A"(A come asteroide)

Posso testimoniare, che la Signora Conchita, rimase parecchio perplessa su questa dichiarazione, non smentendomi mai  su quanto con Eugenio avevamo scritto e io nuovamente ripetuto a colloquio con Lei...!! Il colloquio con le dichiarazione in entrambi i casi, fecero il giro del mondo, attraverso il nostro organo d'informazione. Ma come ho detto, anche con lei tutto cadde nel nulla...
 

      Nell'anno 1987,si produsse il primo evento che avrebbe introdotto gli avvenimenti
      di Borrello e quindi alla congiunzione di Fatima e il suo Segreto,con la parte mancante
      da far evidenziare a tutto il mondo.


                                       
                              Foto scattata a Belpasso (ct) il 1 giugno 1987 dal Signor Pietro Vitale.
                                             Nel Cielo è apparsa questa immagine "21.2"

ALLORA VIDI LA CITTA' SANTA, LA NUOVA GERUSALEMME, CHE SCENDEVA DAL CIELO, DA PRESSO DIO, PRONTA COME UNA SPOSA, ABBIGLIATA PER IL SUO SPOSO.(Apocalisse21:2)

Oggi, 22 Dicembre 1987, ho scritto:
21.2 Apocalisse. Gli effetti del conto alla rovescia, divengono sempre più tragici e dirompenti.
La "Grande Battaglia" in corso (Armagheddon) si avvicina, sempre più, al suo epilogo finale.
La maggioranza dell'umanità è divenuta partigiana delle forze negative, facendosi trascinare nel vortice
involutivo di una cieca e malvagia violenza distruttiva. "NON SAPEVO" NON LO POTETE DIRE, dinnanzi al Supremo Giudice che sta per arrivare con la Sua Potenza e con la Sua Gloria. 
Non aspettatevi misericordia, voi, che avete ferito l'Amore più grande di tutti gli Amori.
Da oggi, gli affanni metteranno a dura prova i vostri reni e i vostri cuori.
Da oggi, la Voce Consolatrice tacerà, affinché né gli empi e né i malfattori, abbiano la possibilità di premunirsi o mettersi al riparo dagli effetti micidiali del Divino Giudizio.

L'amico dell'Homo
Eugenio  Siragusa

A seguito, i prodigiosi eventi che completeranno e si aggiungeranno a corredo di quello che dovrà essere la presentazione ai protagonisti sopra citati. Particolarmente a Lucia do Santos, che come  detto,avrebbe dovuto riconoscere ed interpretare quanto gli fu anticipato dalla Madonna a Fatima.
Sapeva che si sarebbe ripetuto il prodigio dei due SOLI, che sarebbe stato come quando lei fu protagonista a Fatima,e di quell'uomo Eugenio siragusa, che relazionato con la parte mancante del messaggio, sarebbero stati i chiari segni, che avrebbero dovuto indurla, alla divulgazione del messaggio volutamente occultato. Un analogo caso, accadde nel 1952. Il presidente IKE EISENHOWER seppe da parte dei responsabili della Confederazione Interstellare, che aveva già incontrato più volte, che un daziere di catania, che viveva vicino il monte Etna, LORO Portavoce, gli avrebbe scritto, per comunicargli le loro preoccupazioni sul destino dell'Umanità. E fu così. Infatti il Presidente Americano rispose alle missive di Eugenio.Un'altro dei tanti perché, risposto a quanti, come altre volte ho detto, della loro corrispondenza.

    
                                                   Borrello come Fatima.Il cielo insiste


                                                  L'Astronave compie evoluzioni definendosi          


                      
                                 IL Miracolo del doppio SOLE dinnanzi migliaia di persone, si è compiuto

Così scrivevo allora, era il 16 marzo 1988:
..."L'Imponderabile attraverso questo prodigioso evento, conferma quanto a suo tempo il portavoce delle Potenze Celesti, Eugenio Siragusa, gridò ai quattro angoli della Terra. La Celeste 
Madre Maria, con la Sua Milizia Angelica, assiste, sorveglia ed ammonisce, attraverso il messaggio che Ella annunciò a Fatima, che presto, molto presto, il peggio come reiteratamente è stato annunciato, sta per avvenire. Le foto sono state scattate il giorno 1 febbraio 1988 dalla signora Maria... di Giardini Naxos. La quale dopo un' iniziale comprensibile titubanza, seppur testimone diretta con la sua famiglia all'evento, concedendomi i negativi per la pubblicazione, mi ha chiesto di rispettare il suo anonimato.
Una documentazione ineccepibile; una testimonianza chiara ed inequivocabile per tutti gli scettici, increduli che la Potenza del Signore, Iddio, Dio si manifesta ed avviene attraverso coloro che fin dalla notte dei tempi, seguono il cammino di questa umanità, in scienza e coscienza.
Il verbo infaticabile di Eugenio Siragusa ci mostra che LORO, gli Angeli  d'ieri-Extraterrestri di oggi, sono in mezzo a noi per sperare in una umanità redenta e salva. Tra l'altro dobbiamo riscontrare una netta analogia con quanto il veggente di Belpasso,  Rosario Toscano, che vede la Madonna, dichiara alla stampa il 02 marzo 1988..."Una sfera luminosa che scende dal Cielo, che si schiude facendo vedere la Vergine distintamente, quasi in carne e ossa"... 
A suo tempo anche a  Garabandal (Spagna)  le tre veggenti chiesero alla Madonna da dove venisse e se per caso non fosse da quei globi luminosi che si aprivano e dai quali lei appariva scendendo.
Il prodigio di Borrello, così come Fatima, in quanto fu detto e scritto che nella Galilea dei Gentili  

si sarebbero manifestati segni e prodigi. Questi sono iniziati nell'agosto del 1953, con il Miracolo della Madonna delle Lacrime di Siracusa, e sono proseguiti con i contatti delle Potenze Celesti con Eugenio Siragusa e con tutti quegli altri prodigi che hanno avvallato la profezia riguardante la nuova Terra benedetta, dove troneggia "l'Etna", la grande montagna sacra, antica fucina degli Déi.
http://www.eugeniosiragusa.com/t1255-in-ricordo-della-madonnina-delle-lacrime-di-siracusa...

http://www.eugeniosiragusa.com/t1235-il-ricordo-di-eugenio-dell-assunzione-in-cielo-della-celeste-madre-maria-ogni-15-di-agosto

Prima foto di una serie di tre,eseguita  puntando in cielo da Eli Paolo Siragusa. Si legge  la lettera "J"


                                          Stessa dinamica questa volta la lettera e la " V"


                                   Stessa dinamica, la terza e ultima lettera ancora una "V"

Ancora una volta, riporto come descrissi allora l'evento nella stessa data:
..." Un'altro documento ineccepibile sono le foto da Eli Paolo Siragusa scattate nel cielo di Belpasso. Le foto parlano chiaro e sono considerate insieme al documento del doppio SOLE fra le più importanti della storia del contattismo. Particolarmente dopo la scrupolosa analisi tecnica 

eseguita ai negativi delle 11 foto in questione, particolarmente delle foto scattate da Eli-Paolo, fui testimone diretto dell'evento. Non vedevamo nulla, Eli mi disse di fornirgli l'apparato fotografico, e puntando in cielo scattò quello che potete leggere e vedere...!!



DAL CIELO ALLA TERRA
PERCHÈ FACCIAMO QUESTI PRODIGI

IN MERITO ALLA SERIE DELLE UNDICI FOTO QUI PUBBLICATE E IN RELAZIONE AI PRODIGI SULL’ APPARIZIONE DELLA VERGINE MIRIAM A BORRELLO, (BELPASSO - SICILIA – ITALIA) L’AMICO DELL’HOMO SCRIVE:

VI CHIEDERETE PERCHÈ FACCIAMO QUESTI PRODIGI.
NOI VI DICIAMO PERCHÈ RICORDIATE CHE ESISTE UNA DIMENSIONE SUPERIORE A QUELLA VOSTRA. PERCHÈ RIMANGANO NELLA VOSTRA COSCIENZA L’OPERA EDIFICATRICE DELLA LUCE CRISTICA E L’IMPELLENTE NECESSITÀ DEL TIMORE IN DIO, AFFINCHÈ POSSIATE EVITARE IL SEVERO GIUDIZIO E LA SECONDA MORTE. QUESTO È IL PRINCIPALE MOTIVO DELLA NOSTRA MISSIONE SUL VOSTRO PIANETA IN QUESTO PARTICOLARE E GRAVOSO TEMPO. PREPARATEVI A SEGNI ANCORA PIÙ IMPONENTI E TRAUMATIZZANTI; QUESTO AFFINCHÈ SIA PIÙ RAPIDO E VIVACE IL VOSTRO RISVEGLIO ALLA VERITÀ DEL TEMPO DI TUTTI I TEMPI. DOVETE PRINCIPALMENTE PREPARARVI AD ACCOGLIERE COLUI CHE È PROSSIMO A VENIRE SULLE NUVOLE CON POTENZA E GLORIA.
QUEL GIORNO È GIÀ PROSSIMO, PIÙ PROSSIMO DI QUANTO POSSIATE CREDERE E NON SARÀ TEMPO FAVOREVOLE PER I FAUTORI DI MORTE E DI DISTRUZIONE PERCHÈ IN VERITÀ VI DICIAMO VERRANNO POSTI SOTTO SEVERO GIUDIZIO.
È DUNQUE VERO, CERTO È VERISSIMO, CHE I PRODIGI CHE ABBIAMO EDIFICATO ED EDIFICHEREMO, SERVIRANNO A FAR COMPRENDERE A TUTTI COLORO CHE SONO FORTI NELLO SPIRITO CHE I GIORNI CHE IL SIGNORE SI ERA RISERVATO SONO ARRIVATI E CHE LA SUA SANTA MILIZIA È GIÀ SULLA TERRA. CERTISSIMAMENTE LA BUGIA SI VORRÀ OPPORRE ALLA VERITÀ E LE TENEBRE ALLA LUCE. MA NOI VI DICIAMO CHE LA GRANDE BATTAGLIA DI ARMAGHEDDON È AL SUO EPILOGO E CHE GESÙ VERRÀ VITTORIOSO (JESUS VICTOR VENIENS) COSÌ COME HA DETTO AD ELI LO SPIRITO SANTO. PREPARATEVI DUNQUE E NON ABBIANO TIMORE COLORO CHE SONO STATI SEGNATI, PER ESSERE CHIAMATI E, SE FEDELI, ELETTI PER EREDITARE IL NUOVO REGNO PROMESSO.

DAL CIELO ALLA TERRA
L'AMICO DELL'HOMO:
EUGENIO SIRAGUSA 
Nicolosi, 14 febbraio 1988

In Sicilia la madre della Galilea dei Gentili, si manifestano i segni  e i prodigi della divina Potenza. 


Ciò che non hanno rivelato i veggenti di Fatima, di Garabandal, ed ecc...tenendo Segreti i Messaggi della Beata Vergine, lo hanno rivelato e lo riveleranno tutti coloro che oggi  si sentono ancora testimoni di quel Messaggio. Primo fra tutti Eugenio Siragusa.
Concludo segnalandovi la lettura di questo eccezionale documento e pregandovi di non soffermarvi sulla cadenza cattolica che l'autore evidenza, si di studiare la parte scientifica che riveste oltre la Madonna di Capua, anche Borrello, cosa ha scoperto l'autore e ci pone all'attenzione, in coincidenza con l'evento che proprio ancora una volta in questo mese, il 20 di maggio del 2012 si produrrà: L'ALLINEAMENTO DEI PIANETI. 
 http://solexmalarchivio.jimdo.com/allineamento-dei-pianeti/?logout=1
L’ALLINEAMENTO DEI PIANETI DEL MESSAGGIO DELLA MADONNA DI CAPUA E DI BORRELLO.

Dallo scienziato extraterrestre Biocosmologo Hoara
permanentemente in contatto con Eugenio Siragusa
"Aiutarvi"

Vi abbiamo più volte detto e ve lo ripetiamo ancora, che la nostra presenza sul vostro Pianeta ha un fine ben preciso ed inequivocabile: "Aiutarvi".
La vostra scienza è ignara di quanto gravita sul destino del vostro Pianeta a causa del futuro allineamento di tutti i Pianeti che compongono il vostro Sistema Solare.
È un processo inevitabile che si conclude ogni 24 mila anni con dissesti notevoli nelle strutture portanti dei dinamismi che governano gli equilibri dei mondi e dei loro satelliti.
La nostra storia è molto, molto più vecchia della vostra e nei nostri archivi esistono fatti accaduti che non è possibile rilevare da reperti storici terrestri.
È vero che gli interventi esterni non sono mancati in certi cicli critici del vostro Pianeta ed è altrettanto vero che la storia si sta ripetendo, anche se pochi lo intuiscono o lo presagiscono.
I legami che esistono tra l'equilibrio dei Dinamismi Cosmici e l'essere umano sono in una fase distonica assai pericolosa e le conseguenze imprevedibili se si dovesse continuare ad ignorare che questi Valori sono Agenti e Reagenti in fase sempre più crescente e capaci di determinare flussi e riflussi psichici di forte intensità autodistruttiva.
Occorre stabilizzare gli orgasmi psico-fisici producendo al massimo un serio, saggio senso di responsabilità evitando il crescere ipertrofico dell'insoddisfazione e delle follie estremamente materialistiche.
Il recupero dell'equilibrio nella massa umana può modificare, attenuare le forze agenti e reagenti della naturale Potenza Cosmica.
Pace.

Hoara
Nicolosi, 16 Agosto 1979 ore 21,00
Eugenio Siragusa



Il testimone, il discepolo, il messaggero.
Il testimone di questo tempo apocalittico
e del Padre Glorioso
filippo bongiovanni 





                                                          DOMANDE E RISPOSTE


Mi si chiede questa volta di Giovanni Paolo II e del Messaggio di Fatima
Tiziano 22 maggio 2012

D) Buongiorno Filippo,anche se nutro molti dubbi su quanto relazioni,vedo interessante il perché la chiesa, non voglia divulgare, il messaggio di Fatima.
Giovanni Paolo II sapeva?
Saluti
Tiziano



                                                             Roma, 16 febbraio 1983. 
Il 3° Messaggio di Fatima poggiato sulle mani  di Giovanni Paolo II. Un ulteriore invito Celeste, a divulgarlo a tutti i popoli della terra. Una testimonianza chiara ed inequivocabile.

R) Certo...!! Particolarmente questo Papa sapeva, così come i suoi predecessori erano al corrente del contenuto del messaggio.
Ti invito a guardare la foto sopra, che ripubblico dopo 26 anni, esattamente nel 1986,e cadeva proprio in questo periodo.Come vedi, mette in risalto come il Papa, anche attraverso anche queste vie, fosse chiamato all'attenzione per divulgare il messaggio di Fatima.



Mi è pervenuta la seguente domanda e aggiungo a corredo l'articolo:
Donatella 18 maggio 2012

D)  Ciao Filippo, sono Donatella, ho letto la nota su quello che per te è il IV segreto di Fatima.
Cosa ne pensi di questo articolo, anche se di tanti anni addietro...!?



R) Preziosa Donatella, sono pienamente convinto che si trattasse dell' Imitazione di Cristo, appunto perché, Lui stava seguendo la Strada di Cristo, ed ammetterlo significava comunque confermare il sospetto che era stato portato in cielo un grande santo riformatore, attraverso qualcosa di non chiaro e che aveva a che fare con loro, con LA CHIESA CATTOLICA. Non dimentichiamo che essa da l'impressione di essere"prudente"(?) ma allo stesso momento superstiziosa...!!(?)
L'altro aspetto, per quello che ho letto su quanto hai evidenziato, sono anche pienamente convinto che Suor Lucia gli avesse parlato, non solo sulla Sua probabile fine prematura, per le decisioni  che Lui avrebbe preso per riformare la Chiesa ricca e opulenta, nella Chiesa di Cristo quella vera, ma anche sulle probabili profezie che si sarebbero e potrebbero da un momento all'altro avverarsi, annunciate dalla Vergine Santa nelle apparizioni alla stessa Lucia. Ma la cosa più importante, la rivelazione di quella parte del segreto nascosta, che si riferisce alla presenza e l'arrivo sulla Terra di Esseri dell'Universo che vedono il volto di Dio da vicino.   
Abbraccio fraterno
Filippo

No hay comentarios:

Publicar un comentario